Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Viaggi: ecco le mete più amate dagli italiani nel 2011

Postato da on nov 9th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

In questi giorni di maltempo e dell’arrivo dell’inverno è il caso magari di viaggiare con i pensieri immaginando di dover organizzare le prossime vacanze estive. Dal 2010 il Nord Africa era al primo posto tra le scelte di noi italiani, al top Egitto e Tunisia, grazie ai prezzi stracciati con i viaggi last minute. Ovviamente il mare è meta preferita quindi troviamo la Grecia con le sue incantevoli isole, la Spagna per i divertimenti e il buon cibo. Ma molto più ricercata è la Turchia:  con le splendide Antalya, Kas, Fethiye e Bodrum. Ovviamente mete sempre molto richieste in agenzia,soprattutto da chi vuole passare le vacanze  in famiglia, vediamo le vicine di casa Croazia  e Corsica, quest’ultima soprattutto scelta per chi ama il campeggio. E per chi ha un budget decisamente più alto? Gli Usa sono la meta di quest’anno, grazie al basso valore del dollaro: Costa Est o Costa Ovest, poco importa, quel che conta è partire verso New York, San Francisco, Boston, Las Vegas, Miami. L’ultima tendenza è poi quella di girare in macchina i parchi degli Usa dove immergersi nella natura e ritrovare il contatto con gli animali, magari facendo un tuffetto nel mare cristallino dei Caraibi. Le vacanze estive 2011 hanno visto protagonista anche l’Italia: a volte ci dimentichiamo di abitare in uno dei posti più belli del mondo, ma il mare italiano è da sempre molto apprezzato dai turisti di mezzo mondo. Durante questa stagione il primato ce lo ha avuto la Puglia, con le spiagge salentine e i villaggi super organizzati per grandi e piccini, seguita dalla Sicilia e dalla Sardegna, quest’ultima però penalizzata per il caro-traghetti. Poi per la montagna Alto Adige e Valle D’Aosta sono state al primo posto.

 


Leggi Ancora

Lascia una risposta