Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Vietati gli abbracci a scuola

Postato da on giu 17th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Alla The Quest Academy, a Croydon, vicino a Londra, che accoglie ragazzi dagli 11 ai 18 anni, una studentessa la quindicenne Dayna Chong è stata punita per avere abbracciato una compagna di classe che si sentiva giù. Questa l’incredibile notizia riportata dal Sun. La scuola infatti ha in vigore una rigorosa regola di “non contatto” tra gli studenti, per prevenire risse o altri tipi di violenza. Ma molti genitori sono a dir poco irritati per questo atteggiamento, considerando il regolamento eccessivo e ai limiti del ridicolo: se i ragazzi non possono nemmeno abbracciare qualcuno a scuola, non impareranno mai a essere “socialmente interattivi”, protesta un genitore. Una madre aggiunge: “La scuola è il posto dove i nostri figli dovrebbero imparare a essere “sociali”: stringere mani e abbracciarsi fa parte di questo. Uno a cui le cose vanno male ha bisogno di un abbraccio”. E altri sintetizzano: “Vogliono trasformare i ragazzi in robot”. I dirigenti della scuola sono categorici sull’accaduto: “Il contatto fisico non è permesso perché è spesso associato con comportamenti disdicevoli oppure bullismo, e può portare a risse. La regola crea un ambiente disciplinato che è fondamentale per l’apprendimento ed il rispetto”.

Va bene l’educazione e il rispetto per evitare situazioni spiacevoli ma l’essere umano è nato “per il contatto fisico”, dalla pancia della madre, all’abbraccio di un amico al bacio dell’amante.


Leggi Ancora

Lascia una risposta