Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

A Roma vengono attuate le prime manovre verso il federalismo fiscale

Postato da on set 24th, 2009 e file sotto Territorio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

il Sindaco Gianni Alemanno

il Sindaco Gianni Alemanno

ROMA- Il Sindaco Gianni Alemanno si è recato oggi al Ministero del Tesoro dal ragioniere generale dello Stato, Mario Canzio, per discutere il trasferimento di 500 milioni di euro del  2010  per Roma. Aggiunge Alemanno che la richiesta di questa somma è stata resa necessaria per far fronte all’indebitamento lasciato dalla precedente amministrazione. Il parlamentare del Pdl Maurizio Leo ha aggiunto che il Campidaglio sta pensando di mettere in atto il metodo di assegnazione dei fondi del federalismo fiscale, ossia il principio dei costi standard. La scelta è dovuta alla volontà di valutare meglio le spese in uscita del Comune e a quella di avviarsi in modo graduale ai meccanismi del federalismo fiscale. Per riuscire a valutare le spese verrà avviato un progetto, in collaborazione con  l’Ifel-Anci, in cui verranno individuati i benchmark di riferimento per le spese principali.  La comparazione darà quindi modo all’amministarzione di visualizzare le voci di costo superiori agli standard medi. Rispetto alle società a partecipazione del Comune di Roma, è stato annunciato che l’intenzione è quella di creare una holding che gestica in modo accentrato tutte le partecipazioni del comune, con l’obbiettivo di ridurre le perdite. Di Roma entrate si vuole fare un braccio operativo del Comune che collabori per recuperare i tributi evasi.

Fonte ilmessaggero.it
                      


Leggi Ancora

Lascia una risposta