Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Roma. Reati contro il patrimonio, 5 gli arresti in flagranza di reato, di cui alcuni responsabili della rapina di Rolex

Postato da on set 8th, 2011 e file sotto Territorio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Sono stati fermati ed arrestati dagli agenti del Commissariato Appio le tre persone che ieri mattina si sono rese responsabili di una rapina.
I tre, S.P. 23enne, G.P. 62enne e C.C. 52enne, tutti di Napoli, ieri mattina hanno avvicinato una donna che stava camminando in via Arrigo Davila, strappandole l’orologio Rolex che aveva al polso.
Nascostisi tra le auto in sosta nel tentativo di sfuggire, sono stati però notati ed arrestati per rapina dalla Polizia.
Stava invece tentando il furto all’interno di Palazzo Altieri P.S.C.C., 20enne senza fissa dimora di origini francesi.
L’uomo è stato sorpreso all’interno del palazzo dal custode che ha immediatamente chiamato la Polizia.
Bloccato ed accompagnato al Commissariato Trevi, per lo straniero è scattato l’arresto per tentato furto.
Con il pretesto di scambiare “4 chiacchiere” ha avvicinato un connazionale che stava pagando una consumazione al bar di via dei Colli Portuensi.
Con una mossa fulminea, gli ha infilato una mano nella tasca dei pantaloni e gli ha sfilato 250 euro in contanti, per poi scappare.
La vittima, cittadino romeno di 34 anni, ha rincorso il ladro, ma una volta raggiuntolo, questi lo ha spinto a terra riprendendo la sua corsa.
Un passante che ha assistito alla scena, ha fermato gli agenti del Reparto Volanti che in quel momento stavano transitando nelle vicinanze, informandoli dell’accaduto.
I poliziotti si sono messi immediatamente sulle tracce dell’uomo, I.I. romeno di 44enne in Italia senza fissa dimora, bloccandolo poco dopo.
Fermato e riconosciuto dalla vittima come l’autore del reato, è stato arrestato per rapina impropria.


Leggi Ancora

Lascia una risposta