Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Seconda conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche a Roma

Postato da on apr 13th, 2011 e file sotto Territorio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il 19 e 20 aprile 2011, presso il Centro congressi Palazzo Rospigliosi a Roma si terrà la seconda conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche.

Solare termico e termodinamico; usi diretti di fluidi geotermici; pompe di calore aerotermiche, idrotermiche e geotermiche; caldaie a biomasse solide, liquide e gassosse; cogenerazione a biomasse; reti di teleriscaldamento. Sono questi gli ambiti in cui si articola il nuovo macro-settore delle tecnologie per il riscaldamento e il raffrescamento alimentate con fonti rinnovabili, istituito dalla Direttiva 2009/28/CE, recepita in Italia col Dlgs 28/2011. Un settore poco noto all’opinione pubblica ma che, secondo i Piani del Governo, deve contribuire per il 44% all’obiettivo nazionale di energia da rinnovabili al 2020, un apporto, cioè, di gran lunga maggiore di quello dell’eolico e del fotovoltaico (12%) su cui si è concentrato finora il dibattito politico. Un settore che si basa su un’industria già radicata in Italia, articolata su diverse filiere (termo-idraulica, termo-meccanica, condizionamento, agro-industria, etc.), con un enorme potenziale di fonti da sfruttare sul territorio e con la prerogativa di favorire un efficientamento più generale nei processi, in particolare nei consumi energetici dell’edilizia e nel riutilizzo dei residui agro-industriali.
La Conferenza si propone di:
·      diffondere la conoscenza delle principali tecnologie a rinnovabili termiche, evidenziando il loro potenziale applicativo e di penetrazione, la loro convenienza economica e gli ulteriori benefici per la collettività, in un quadro di crescente risparmio energetico;
·      informare sui contenuti del recente Decreto rinnovabili e consultare le associazioni degli operatori sulle loro proposte riguardanti i decreti attuativi sulle rinnovabili termiche;
·      sollecitare un dibattito politico sugli oneri in bolletta e sul rapporto costo/efficacia dei diversi meccanismi di incentivazione delle rinnovabili e dell’efficienza energetica;
·      sottolineare il ruolo chiave dell’agricoltura nel favorire uno sviluppo delle energie rinnovabili basato sul recupero e valorizzazione energetica dei residui agricoli, piuttosto che sulla diffusione incontrollata di impianti di generazione incompatibili con le caratteristiche del territorio agricolo e del paesaggio nazionale;
·      evidenziare le relazioni fra nuovo conto energia per le fonti rinnovabili termiche e meccanismo vigente delle detrazioni fiscali del 55% per interventi di efficienza energetica nell’edilizia.

Programma dei lavori

Martedi 19 aprile
Ore 9:00 – Registrazione partecipanti
Ore 9:15 – Inizio lavori
Prima giornata: Il potenziale, le tecnologie, i costi e i benefici, le barriere
Presiede: Rosa Filippini, Presidente Amici della Terra
Relazioni introduttive:
Andrea Molocchi, Responsabile studi Amici della Terra, “Le rinnovabili termiche dai piani ai fatti: la costruzione di una politica industriale e agricola dell’Italia sugli obiettivi di rinnovabili e di efficienza energetica”
Mario Cirillo, Economista REF, “Quali politiche e strumenti per la promozione delle fonti rinnovabili termiche? Presentazione dei risultati dello studio del Ref”
Giuseppe Tomassetti, Vicepresidente FIRE, “Una valutazione del contributo delle fonti rinnovabili termiche al conseguimento dell’obiettivo nazionale”

Sessione n. 1: Best practices e casi studio di rinnovabili termiche: solare termico, geotermia e pompe di calore
Coordina: Alberto Rota, Politecnico di Milano
Arrigo Burello, Solar Systems, “20 milioni di mq di sistemi solari termici entro il 2020″
Marco Calderoni, Sunday progetti per l’energia, “Applicazioni innovative del solare termico: non solo acqua calda sanitaria”
Fabrizio Ceccaroni, Ariston, “Pompa di calore per acqua sanitaria integrata col solare termico”
Matteo Serraino, Clivet, Pompe di calore aerotermiche ed idrotermiche: la conferma dell’efficienza da 3 anni di monitoraggio di impianti reali ed i progetti di sviluppo per un loro utilizzo su larga scala
Fernando Pettorossi, Co.Aer, “Applicazioni emblematiche di sistemi aerotermici, idrotermici e geotermici ad alta efficienza energetica tramite pompe di calore”
Ferruccio De Paoli, Robur, “Pompe di calore ad assorbimento a metano ed energie rinnovabili: benefici, incentivi, case studies”

Buffet

Ore 14:30: Sessione n. 2: Best practices e casi studio di rinnovabili termiche: le filiere a biomasse
Coordina: Francesco Ciancaleoni, Coldiretti
Roberto Jodice, CORTEA, “Gli elementi essenziali per lo sviluppo delle filiere a biomasse: alta efficienza energetica e consistenti benefici ambientali”
Claudio Artioli, Gruppo HERA, “Utilizzo integrato di biogas e di altre fonti di energia termica ottenute da impianto di depurazione acque reflue civili”
Valter Francescato, AIEL, “La combustione del legno, emissioni inquinanti e misure di riduzione”
Marco Palazzetti, Gruppo Palazzetti,  “Microgenerazione distribuita: i sistemi integrati pellet e solare termico”
Alessandro Guercio, Turboden, “Le applicazioni a biomassa solida con moduli ORC Turboden”
Marco Golinelli, Wärtsilä, “Cogenerazione a bioliquidi: efficienza e sostenibilità”
Emanuele Tascio, Agriventure – Gruppo Intesa Sanpaolo, “Finanziare le agroenergie oggi”
Tommaso Onofri, Presidente Fondazione SLO (Sustainable Life Opportunity), “Dal patto dei sindaci al piano di azione: come organizzare un distretto agro-energetico valorizzando le opportunità del territorio”
Stefano D’Andrea, ENAMA, “Progetto biomasse: casi studio di filiere agroenergetiche”
Chiusura:
Riccardo Deserti –  Dirigente Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Mercoledi 20 aprile
Seconda giornata: Quali incentivi per le rinnovabili termiche
Ore 9:15 – Relazioni introduttive:
Costantino Lato, Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici GSE, “Il Dlgs 28/2011 e i nuovi compiti del GSE”
Massimo Gallanti, Direttore Dip. Sviluppo del Sistema Elettrico RSE, “Valutazione dei costi delle FER termiche nel settore residenziale”
Giampaolo Valentini, Direzione U.T. Efficienza Energetica ENEA, “Detrazioni del 55% e sviluppo delle rinnovabili termiche. Un primo bilancio della capacità incentivante dello strumento”

Sessione n. 3: Le proposte delle associazioni di categoria
Coordina: Tommaso Franci, Ref
Bruno Bellò, Presidente Co.Aer
Sergio D’Alessandris, Presidente Assolterm
Walter Righini, Presidente Fiper
Giancarlo Passaleva, Presidente UGI
Angelo Artale, Direttore generale F.IN.CO

Il dibattito in Parlamento
Elisabetta Zamparutti, Commissione Ambiente Camera dei Deputati
Federico Testa, Commissione Attività produttive Camera dei Deputati
Alberto Torazzi, Commissione Attività produttive Camera dei Deputati
Paolo Russo, Presidente Commissione Agricoltura Camera dei Deputati
Bruno Tabacci, Vicepresidente Commissione Bilancio Camera dei Deputati

Buffet

Ore 14:30 – Sessione n. 4: La riforma del sistema di governo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica e dei meccanismi di incentivazione
Luca Poggiali, Direttore produzione fonti convenzionali Repower Italia SpA
Massimo Beccarello, Responsabile Energia Confindustria
Stefano Masini, Responsabile Ambiente Coldiretti
Fulvio Giacomassi, Segretario Confederale CISL
Giovanni Lelli, Commissario ENEA
Davide Tabarelli, Presidente Nomisma energia
Rosa Filippini, Presidente Amici della Terra
Guido Bortoni, Presidente Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas
Corrado Clini, Direttore generale Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare
Stefano Saglia, Sottosegretario Ministero dello Sviluppo Economico


Leggi Ancora

Lascia una risposta