Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Vite passate: tre Passaggi Per Ricordarle

Postato da on Set 21st, 2019 e file sotto Primo Piano, Scienza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Hai mai sentito di essere un’anima vecchia. Hai mai pensato che non fosse la tua prima volta che calpestavi questo pianeta Hai strane attrazioni per luoghi in cui non sei mai stato o paesi  cui non sei cresciuto Hai paure irrazionali di cose con cui non hai avuto esperienze negative Hai avuto pensieri come “perché sono qui?” O “chi sono veramente”

Se ti sei addormentato o risvegliato con queste affermazioni , molto probabilmente hai vissuto sulla Terra prima di questa vita. In effetti, credo che tutti abbiamo avuto vite precedenti. Con l’ascesa della medicina occidentale e la comprensione dell’energia  delle vibrazioni che colpiscono il mondo fisico, le persone stanno iniziando a porsi  domande che li portano in un mondo sconosciuto. La reincarnazione e le vite passate sono una grande parte di quel mondo.
Le persone si stanno risvegliando ed è arrivato il momento di capire chi siamo veramente.
Ci sono psichiatri come Brian Weiss che hanno studiato e analizzato scientificamente le vite passate. Brian Weiss ha studiato alla Columbia University per poi laurearsi alla Yale University School of Medicine. In seguito a diverse sedute d’ipnosi regressiva perpetrate a “Catherine”, una sua paziente, incominciò a interessarsi al fenomeno della reincarnazione. In queste sedute, la paziente gli raccontava dettagli della vita di donne decedute da tempo che solo le dirette interessate e la famiglia conoscevano. Tali informazioni furono poi controllate dal professor Weiss, il quale ne decretò l’assoluta veridicità.
In seguito, la donna iniziò a canalizzare un messaggio da un luogo che definì “lo spazio tra le vite“, che conteneva importanti rivelazioni sulla famiglia del dottor Weiss e di suo figlio, scomparso alcuni anni prima.

Utilizzando una terapia che abbracciava l’incarnazione senza alcuno scetticismo, Weiss fu in grado di curare Catherine, circostanza che segnò una svolta importante della sua vita e di quella di altri 4000 pazienti, che grazie alla stessa tecnica risolsero i loro problemi psicologici. Quest’esperienza convinse Weiss a divulgare gli insegnamenti che aveva appreso nel libro “Lo Specchio del tempo”, che gli valse la notorietà e che gli consentì di creare la trasmissione televisiva “Super Soul Sunday”, vincitrice di un Emmy.
Da allora il Dottor Weiss continua a condurre terapie, seminari nazionali e internazionali, workshop esperienziali e programmi di formazione per professionisti.
Si può viaggiare nel tempo alla ricerca delle proprie vite passate (di Elizabeth April su gaia.com?)
Quindi … vuoi sapere come espandere la tua coscienza e ricordare le tue vite passate?  ecco i tre principali suggerimenti. Ricorda, questo è solo l’inizio, c’è un insegnante per tutti, il più grande insegnante è quello che viene dall’interno. Sii consapevole del fatto che questa è un’energia potente con cui stai lavorando, assicurati di essere radicato, allineato e protetto prima di procedere. Ci sono molti testi, audio meditazioni, seminari, che aiutano a ricordare le proprie vite passate. Sintetizzando:

  • Espandi la tua realtà e renditi conto che c’è così tanto che non sappiamo. Questo ti aiuterà a comprendere quelle domande ardenti che tutti noi abbiamo.
  • Porta consapevolezza ai tuoi attaccamenti irrazionali o paure che controllano inconsciamente la tua vita. Valuta se provengono da questa o da un’altra vita.
  • Hai tutte le informazioni e il potere dentro di Separare e rilasciare la mente dell’Io per attingere al tempo simultaneo e ai record della vita passata.

La vita è in continua evoluzione e con l’avvento dell’intelligenza artificiale e il tempo di ogni umano si dilata e le giornate diventano diverse e forse anche le esigenze. Al mattino probabilmente non ci si sveglia per andare al lavoro e pensare alla sopravvivenza, forse al mattino ci si chiederà: come riempirò la giornata? Viaggiare nel tempo, nelle vite passate, potrebbe essere uno degli ‘svaghi’
Oppure utilizzare la realtà virtuale per vivere altre realtà, altri mondi ed essere qualcun altro. Forse saremo attratti dalla conoscenza e grazie alle nuove tecnologie, riprendere a studiare e laurearsi più volte, forse materie come la matematica, informatica, elettronica, diventeranno passioni viscerali. Il dottor Weiss ha aperto un portale futuro dove entrare per scoprire cosa abbiamo fatto nelle vite passate e forse perchè siamo ancora su questo pianeta.

 

Quante vite abbiamo vissuto? Eppure, esiste una domanda a cui tutti siamo sensibili: perchè viviamo 70/80 anni e non 120/150 anni? Quali sono i processi che delimitano il nostro viaggio su questo pianeta? Ebbene, è un mondo inesplorato e non basta essere ricercatori, scienziati, medici, per dare una risposta al problema, siamo tutti in gioco: consapevolezza, conoscenza, cultura. Ho deciso di mettermi in gioco insieme a voi.  Proviamo insieme a trovare modalità, approcci scientifici, per creare presupposti diversi all’orizzonte degli eventi? personalmente credo che invecchiare sia una malattia.  Ho recensito una serie di libri  e li consiglio anche a Voi. Mi farebbe piacere conoscere le Vostre opinioni una volta letti, (non soltanto sui libri) con un messaggio su WhatsApp al seguente numero: 3803965716.

 


Leggi Ancora

Comments are closed