Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

I consigli del professor Franco Berrino per prevenire le malattie e i virus

Postato da on Lug 26th, 2020 e file sotto Primo Piano, Scienza, Social e Media. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Tutto è successo all’improvviso, prima un sibilo lontano, poi un uragano ha investito questo paese, con conseguenze sotto gli occhi di tutti. Un sogno, anzi un incubo ad occhi aperti vissuto in una sorta di ipnosi collettiva, ha devastato vite, coscienze, rendendo il tutto irreale, sospesi nel tempo del Covid-19. La paura e la morte hanno reso le persone fragili e lo stesso concetto di vivere, è stato sostituito con sopravvivere. Abbiamo fatto il nostro lavoro con dignità e spesso chiedendoci quanta e quale fosse la verità che veniva bombardata da ogni fonte di informazione e da ogni Istituzione. Il tempo probabilmente chiarirà la vita sospesa di miliardi di persone.
Il Covid-19 è stato il passaggio del virus da un animale all’uomo con un salto di specie?
IlCovid-19 è stato creato in laboratorio?
Il Covid-19 è stato l’inizio di una guerra batteriologica?
Il Covid-19 è un esperimento sociale?
Il Covid-19 è un virus creato per terrorizzare e iniziare una vaccinazione di massa?
Il Covid-19 è un mistero e tutte le spiegazioni date non sono esaustive, sia per metodo che per contenuti e spesso chi dava informazioni era un burocrate che non metteva piede in laboratorio da decenni. Purtroppo non è finita e credo che nei prossimi mesi inizierà di nuovo il “mantra mediatico con le influenze invernali”. Qualcosa di pericoloso per la libertà però è successo, i giganti del web, da piattaforme di contenuti guardate come la massima espressione di libertà, hanno iniziato a  fare “politica mondialista”, scendendo in campo per eliminare contenuti, chiudere account, sostenere la verità ufficiale a qualunque costo. Questo dovrebbe far riflettere, perchè, questa sorta di ipnosi collettiva capace di immobilizzare in casa miliardi di persone, oltre al Covid è stata possibile proprio grazie a loro.

Ma rimane un problema, come difendersi da tutto questo? In primo luogo la salute, quali misure adottare per rendere il nostro sistema immunitario in grado di reagire a virus come il Covid-19?
Esiste poi il problema di come difendersi dalle notizie che hanno l’obiettivo di renderci indifesi, come tanti topolini usati per esperimenti in un laboratorio o un branco di pecore lanciate verso un burrone. Esiste anche il problema di chi gestisce il potere e cerca di condizionarci, renderci deboli, senza futuro, senza presente e possibilmente senza passato; un potere oscuro che mette nei ruoli chiave persone prive di scrupoli, ignoranti, ricattabili, al servizio di menti malate.

Ma partiamo dalla salute: tanti anni fa intervistai il professor Franco Berrino e durante l’intervista parlò di quanto sia importante l’alimentazione per prevenire molte malattie tra cui il cancro

Il professor Berrino ha continuato nella sua missione, informare le persone di quanto fosse importante l’alimentazione, anche durante il lockdown, con consigli pratici.
“Fin dai tempi di Pasteur si sa che le malattie infettive dipendono, si, dal contatto con il microbo o il virus, ma anche dal terreno, il nostro terreno, quello che coltiviamo dentro di noi. La Grande Via, la via del cibo, del movimento e della meditazione, è anche la via per fortificare il nostro terreno e difenderci dalle infezioni”.
E’ importante prepararsi all’arrivo dell’inverno, perchè questo virus, questa pandemia potrebbe ritornare. Il professor Franco Berrino informa: “Grandi studi epidemiologici che seguono centinaia di migliaia di persone, in Europa e negli Stati Uniti d’America, di cui conosciamo le abitudini alimentari, hanno dimostrato che chi ha un’alimentazione ricca di fibre vegetali, soprattutto di cereali integrali, muore meno, oltre che di diabete, di infarto e di cancro, anche di malattie infettive. Già 50 grammi di cereali integrali al giorno riducono significativamente la mortalità per malattie infettive e 90 grammi al giorno la riducono del 25%.  È sufficiente mangiare pane integrale invece di pane bianco, riso integrale invece di riso bianco, oppure zuppe di orzo o farro decorticato, o sorgo, miglio, grano saraceno. Le fibre fanno funzionare bene l’intestino, nutrono i microbi buoni che vivono nell’intestino e lo mantengono in buona salute, e se l’intestino è sano anche il sistema immunitario è sano e ci difende dalle infezioni”.
Il professor Berrino, consiglia anche le dosi:
Riso integrale: un volume di riso e due di acqua fredda, quando bolle mettere il fuoco al minimo, il sale, il coperchio e la sveglia a 45 minuti, poi spegnere il fuoco e muovere il riso con bacchette di legno.

Miglio decorticato: un volume di miglio in tre volumi di acqua calda per 25-30 minuti.

Orzo o farro decorticati: un volume in tre di acqua, a freddo, e cuocere a fuoco basso per 45 minuti (meglio prima ammollare il cereale in acqua per qualche ora, ma non indispensabile).

Grano saraceno: uno a due per 20 minuti “.

E’ importante ascoltare cosa dice il Professor Berrino, perchè il prossimo inverno non sarà come gli altri: “I virus amano il freddo, per cui difendiamoci dal freddo, non mangiamo d’inverno gelati e frutti tropicali, e non prendiamo antipiretici quando abbiamo la febbre. È ben dimostrato che prolungano la malattia”.

trovi il testo integrale a questo link: Lettera del dott. Franco Berrino


Leggi Ancora
    Fatal error: Call to undefined function related_posts_by_category() in /web/htdocs/www.ilperiodico.it/home/blog/wp-content/themes/Wp-Adv-Newspaper/single.php on line 50