Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il futuro climatico della terra fenomeno imprevedibile

Postato da on Ott 30th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Scienziati dell’Università di Oxoford denunciano al Times il pericolo ed il danno che le dichiarazioni sul cambiamento climatico, fatte da Ong ed ambientalisti posso apportare agli sforzi che si stanno facendo per frenare questo fenomeno e produrre una coscienza sociale. Secondo gli scienziati alcune dichiarazioni sono esagerate e lasciano spazio ai dubbi di quanti contiuano ad  essere scettici. Molte dichiarzioni sono inesatte, spesso si salta a conclusioni certe su ciò che sarà il futuro della terra. Un esempio è quanto detto due anni fà circa lo scioglimento dei ghiacci,  che nel 2001 ha registrato un livello  tra i più bassi dal 1979. L’avvenimento fu presentato da Mark Serreze, del US National Snow and Ice Data Center, come inarrestabile, a suo dire ci si trovava di fronte ad un punto di non ritorno. Effettivamente l’evento fu fuori dalla norma. Lo scioglimento dei ghiacci era del 39 % superiore alla media. Tuttavia affermare che questo processo è inarrestabile e che si è di fronte ad un punto di non ritorno, dice Vicky Pope, Presidente del consiglio presso il Met Office, è inesatto e contribuisce a dare adito allo scietticismo intorno a questo fenomeno. La situazione è reale, il cambiamento climatico è una vicenda dei nostri tempi, potrebbe essere la causa di molte delle calamità naturali che ogni anno, devastano intere aree del pianeta provocando tragedie umane, tuttavia non è possibile fare di alcune congetture delle conclusioni. Non ci sono dati empiricamente verificati per affermare che lo scenario futuro condurrà a catastrofi naturali sempre più frequenti che distruggeranno la nostra civiltà. Il cambiamento climatico è un fatto, le variazioni nei livelli di scioglimento del ghiaccio, lo sono altrettanto, si può dire con certezza  che il livello del ghiaccio tenderà a diminuire, ma per avere dati certi sulla situazione è necessario valutare l’andamento di lungo periodo. La situazione è altalenante, per questo lanciare un grido dall’arme, sulla base del livello annuale è un errore, rettifica il Dr Papa.

Fonte timesonline.co.uk


Leggi Ancora

Lascia una risposta