• Agosto 11, 2022 6:45 pm

Il periodico

Ripetizioni e Corsi online

Il Buco dell’Ozono sopra il Polo Artico si sta allargando ad una velocità molto più elevata di quello che si pensava. L’allarme venne dato nella scorsa primavera, ma la situazione è più grave di quello che si ipotizzava inizialmente. Secondo quanto riportato sulla rivista Nature, lo studio realizzato dalla Caltech, denuncerebbe una perdita di ozono superiore all’80% in un solo anno. Il fenomeno riguarda ormai entrambi i Poli, anche se il Polo Nord era coinvolto in misura ridotta, tuttavia l’inverno estremamente rigido ha aggravato rapidamente l’assottigliamento dello strato protettivo.

Fonte: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.