• Giugno 30, 2022 11:19 am

Il periodico

Ripetizioni e Corsi online

L’inquinamento dovuto all’Azoto ha un effetto fertilizzante per le Foreste

Josheph Wright membro dello Smithsonian Tropical reserearch Institute a Panama, sta collaborando ad un’indagine di ricerca indirizzata allo studio della concentrazione di azoto presente nell’aria. L’Azoto è uno degli elementi indispensabili alla vita, e in natura è reperibile in due forme, una detta leggera che lo rende sostanzialmente innocuo, inodore, insapore e un’altra detta pesante, in cui è in uno stato attivo cioè reagisce a contatto con altre sostanze. Allo stato pesante l’azoto viene attualmente utilizzato come fertilizzante. Gli esseri umani metabolizzano l’azoto leggero attraverso il processo di Habor, e lo trasformano in pesante. Gli scienziati dello Smithsonian hanno paragonato dei campioni di foglie secce raccolte nel 1968 con dei campioni recenti, ed hanno constatato che in questi 40 anni è aumentata la quantità di azoto pesante rispetto alle concentrazioni di azoto leggero. Questo cambiamento potrebbe portare a lungo termine a degli effetti benefici sulla rigogliosità delle foreste tropicali, grazie all’effetto fertilizzante dovuto all’aumento delle quantità di azoto pesante. Pur non essendoci ancora prove certe di questo fenomeno, potrebbe diventare un importante aspetto della ricerca, per l’attività di contrasto all’effetto serra effettuata dalle piante attraverso il processo di fotosintesi che riduce la quantità di anidride carbonica presente nell’atmosfera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.