• Giugno 25, 2022 2:27 pm

Il periodico

Ripetizioni e Corsi online

Curate paralisi celebrali di conigli; chissà che domani il trattamento non sia esteso anche agli esseri umani

Questa settimana il Science Translational Medicine riporta al suo interno una pubblicazione scientifica che potrebbe condurre ad una vera e propria rivoluzione. Un gruppo di ricercatori americani, ha scoperto il modo per riattivare l’attività motoria di conigli con paralisi celebrali dalla nascita.

Gli studiosi hanno scoperto che se l’intervento viene effettuato nel periodo perinatale è possibile sanare attraverso un comune antinfiammatorio le parti del cervello danneggiate.

I ricercatori hanno utilizzato una molecola chiamata dendrimero che consente al farmaco di superare la barriera posta dal cervello all’assorbimento della medicina raggiungendo la zona deputata al coordinamento motorio.

I piccoli conigli a distanza di 5 giorni dall’inizio del trattamento iniziavano a muovere i primi passi.

I ricercatori sospettano che l’intervento è positivo solo se effettuato nel periodo perinatale. Mentre purtroppo nella maggioranza dei casi le paralisi celebrali vengono diagnosticate all’età di due anni.

Per avere un’idea della diffusione della malattia basti sapere che nel mondo ci sono circa 17 milioni di bambini e adulti con paralisi celebrali che inibiscono il movimento, il linguaggio, lo sviluppo cognitivo del cervello.

I ricercatori vogliono avere la certezza che l’effetto del trattamento sia durevole, pertanto dovremo aspettare che i piccoli coniglietti raggiungano l’età adulta. In caso di esito positivo gli studiosi dovranno poi capire qual è la dose giusta per i bambini.  Inoltre specificano i ricercatori, la sostanza ha effetto solo nel caso di paralisi generate da infezioni.

Fonte: Cosmosmagazine.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.