Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Post taggati con la parola: ‘scoperta’

Tarantole variopinte di colori pastello

La tarantola è uno degli animali più famosi che ci sono, ma anche uno dei meno studiati, ha affermato Rogerio Bertani dell’Istituto Butantan in Brasile, autore della scoperta di alcune nuove specie. Sebbene la presenza di questo ragno sia limitata ad alcuni punti nel pianeta, come l’America Meridionale, l’Africa e l’Asia, esistono una gran quantità […]

Artropodi più che di evoluzione per loro si parla di involuzione

E’ possibile che i ragni siano diventati più stupidi nel corso dei secoli? E’ una delle conclusioni a cui si può giungere a fronte degli studi effettuati su 50 fossili trovati all’interno di rocce vecchie 520 milioni di anni nel sud est della Cina. I fossili appartengono a degli artropodi lunghi 6 cm, fra di […]

I batteri filosofali

Li hanno già ribattezzati i batteri filosofali, si tratta di batteri estremofili che vivono in ambienti particolarmente ricchi di metalli pesanti. Due ricercatori della Michigan State University li hanno nutriti con cloruro aurico, un sale dell’acido cloridrico generalmente molto tossico. Ebbene a distanza di una settimana i due scienziati hanno ritrovato numerosissime pepite d’oro. E’ […]

Dal Modello Standard al Bosone di Higgs

Che cos’è il Modello Standard? Una sorta di catalogo della materia, all’interno del quale sono ricompresi tutti gli elementi fondamentali e l’interazione degli uni con gli altri. Secondo il modello esistono 12 particelle elementari organizzate in due famiglie: i quark e i leptoni; una sorta di mattoni della materia.  Ci sono poi ulteriori 12 particelle […]

E’ stata l’attività geotermica a darci la vita

Un gruppo di ricercatori di un’Università tedesca potrebbe aver fatto la scoperta del secolo. Secondo quanto emerge dalle loro ricerche, la vita non è nata nel mare ma nelle profondità della terra. La ricerca traeva spunto da una constatazione: i sistemi cellulari primordiali sono costituiti in maggioranza da Potassio e Sodio. Questa composizione lasciava gli […]

Nuove possibilità di recupero per le cellule nervose; la scoperta è avvenuta presso l’Università del Texas

Un gruppo di scienziati americani ha scoperto che negli animali invertebrati le cellule nervose danneggiate hanno una capacità di recupero molto più veloce ed efficace che nei mammiferi, nei quali al contrario la cellula è recuperabile solo se giovane. La Cellula nervosa è composta da diverse parti: i dendriti ricevono le informazioni dalle altre cellule […]

Scoperto pianeta simile alla terra, potrebbe contenere acqua allo stato liquido

Un team di astronomi della California University, guidato da Steven Vogt,  impiegato in un progetto di ricerca sui pianeti al di fuori del sistema solare, ha recentemente scoperto un pianeta che ha tutte le caratteristiche per conservare acqua allo stato liquido, non è ne troppo lontano ne troppo vicino alla stella attorno alla quale orbita. […]

Keppler 22B a 60 anni luce dalla Terra potrebbe essere abitabile

La Direttrice del Progetto Kepler della Nasa Natalie Batalha, ha recentemente scoperto insieme al suo team di ricerca un pianeta chiamato Keppler 22 b, nella costellazione del Cigno, distante 600 anni luce dalla terra. Keppler 22 b ha attirato tanta attenzione per la sua posizione rispetto alla stella del sistema solare in cui è situato. […]

Scoperte strane cavità sulla superficie di Mercurio

Attraverso Messanger, il programma della Nasa indirizzato alla scoperta degli interrogativi che avvolgono la costituzione del nostro sistema solare, un team di scienziati della Johns Hopkins University ha individuato strani crateri su Mercurio. Altri ne erano stati individuati in passato, probabilmente formatisi a causa dell’impatto di meteoriti sul pianeta. La scoperta tuttavia non può essere […]

Polvere di stelle produce composti organici

Sun Kwok e Yong Zhang dell’Università di Hong Kong, hanno scoperto che nella polvere di stelle, o meglio nella sostanza  generata dall’esplosione di Supernovae sono rintracciabili sostanze organiche simili a quelle che sono state rinvenute sui meteoriti. La scoperta pubblicata sulla rivista Nature, dimostra che composti organici possono essere prodotti anche dalle stelle. Fonte: Ansa.it