• Dicembre 4, 2022 2:08 pm

Il periodico

Ripetizioni e Corsi online

Si chiama semaforina E3 ed è strettamente correlata alla formazione di metastasi nei tumori del colon retto e nei melanomi. Questa l’importante scoperta emersa da uno studio condotto presso l’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo (Torino). I ricercatori hanno, infatti, osservato che alla presenza di alti livelli di questa proteina corrisponde una maggior aggressività delle suddette due forme tumorali, con la conseguente degenerazione in metastasi.

Luca Tamagnone, coordinatore della ricerca, non esclude che la stessa dinamica sia alla base di altre forme tumorali, sebbene questo debba ancora essere oggetto di studio. Già sulla base di questa prima indagine si può, comunque, ipotizzare di agire sulla semaforina E3 per bloccarne l’attività, così da scongiurare il rischio metastasi in caso di tumore al colon e melanoma. A questo proposito il team di esperti che ha portato avanti la ricerca, ha reso noto che è già stata individuata una sostanza in grado di intervenire in tal senso, tuttavia non sembra possibile la sua conversione in farmaco; tutti gli sforzi, quindi, si concentrano da adesso sulla ricerca di altre sostanze.

Fonti: Italia News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.