Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Le sette regole d’oro per difendere l’orto in terrazzo

Postato da on dic 17th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

I piccoli orti in terrazzo o in giardino coltivati da quasi quattro italiani su dieci con il pollice verde sono in crisi per il forte abbassamento delle temperature hanno messo a rischio non solo le coltivazioni nei campi ma anche quelle sui balconi. E’ la Coldiretti a stilare i consigli per cercare di salvare le proprie piante dal gelo. Per difendere dal freddo, soprattutto notturno, il proprio orto in terrazzo, come gli stessi fiori, basta seguire – spiega la Coldiretti – sette regole estremamente semplici ma che fanno la differenza, per di più con poca spesa e il minimo del tempo impiegato.

Innanzitutto i vasi vanno disposti contro il muro, poiché in questo modo hanno maggiore calore, mentre va evitata la collocazione accanto alla ringhiera. Meglio, laddove possibile, metterli inoltre sul lato sud del balcone. Collocare le piante direttamente a terra piuttosto che in alto assicurerà poi maggior calore. Una protezione efficace dal gelo è rappresentata dal tessuto non tessuto, una sorta di telo traspirante si può trovare a poca spesa nei negozi di prodotti agricoli. Deve coprire l’intera pianta e va fermato infilandone i lembi sotto al vaso. L’altra soluzione –  continua la Coldiretti – è rappresentata da un telo di plastica, il quale impone però una gestione più attenta, rendendo necessario chiuderlo e aprirlo più volte per evitare il formarsi dell’umidità, oltre a rischiare di essere portato via dal vento. Ancora, bisogna tenere il terreno il più possibile asciutto e innaffiare il minimo indispensabile. Quando lo si fa, evitare accuratamente che l’acqua possa ristagnare nel sottovaso, favorendo la gelata della pianta. Eventuali potature vanno, infine, effettuare a fine inverno, poiché la maggior presenza di rami e foglie assicura comunque una maggiore protezione dal freddo. Coltivare l’orto è una attività scelta da molti come misura antistress, per passione, per gratificazione personale, per garantirsi o la sicurezza del cibo che si porta in tavola o anche solo per risparmiare. Peraltro – conclude la Coldiretti -, oltre a far riscoprire il gusto per il cibo locale, fresco, genuino e a recuperare il senso della stagionalità, prendersi cura di fiori e piante nei terrazzi o in giardino allunga la vita soprattutto nelle persone mezza età che possono cosi svolgere l’attività fisica necessaria per mantenersi in forma.

Riassunto delle sette regole d’oro per difendere l’orto in terrazzo:
1.    Disporre le piante contro il muro, invece, che vicino alla ringhiera
2.    Metterle, laddove possibile, sul lato sud
3.    Collocarle a terra, dove hanno maggior calore, e non in alto
4.    Coprire le piante con tessuto non tessuto o, in alternativa, con un telo di plastica che impone però una gestione più attenta
5.    Tenere il terreno asciutto e innaffiare il meno possibile
6.    Non far ristagnare l’acqua nel sottovaso
7.    Potare solo a fine inverno


Leggi Ancora

Lascia una risposta